Cornice

Luca Scacchetti

SHARE

Questo progetto offre l’opportunità di fermarsi a ragionare, anzitutto per la materia a disposizione. Materia che è già progetto, che è già racconto. Le briccole sono qui viste come un materiale affiorante, sottratto all’acqua e al suo uso per essere reinventato, riusato come reperto come fossile impiegato in modo simbolico a costruire forme nuove. Così togliendo dai fondali putridi e melmosi di una Venezia immobile si ridà forma ad “altro”, altro che rappresenta e reinventa Venezia e il suo nostalgico lustro. La geometria elementare, euclidea, di telai e pannelli guida tutto il progetto. Quasi che il tavolo prima che tavolo fosse quadreria o macchina teatrale, scenografia esibita. Una struttura metallica dal colore bronzo incornicia la briccola, trasformata in asse lungo e  immobile, in pannello sospeso, esposto come “legno” ritrovato, quasi archeologico a rappresentare una storia, un passato, non completamente conoscibile e misterioso.  Alla lunga briccola sezionata si aggiunge un piccolo altro pannello che, sempre incorniciato da scarpiane linee metalliche, ruota su di un perno modificando a seconda della rotazione la prospettiva o la scenografia del tavolo/reperto.    Gondole che sono l’”altro legno” veneziano, che contro la rugosità e matericità naturale delle briccole oppongono le superfici lucide dai mille riflessi aumentati e confusi nell’acqua. In questa doppia “natura legnosa”, in questa doppia faccia veneziana: naturalità, opacità, porosità da una parte e lucentezza, compattezza e paziente lavoro umano dall’altra, si costruisce, come in un riflesso, il mio tavolo. E sembra esserci in questo apparente contrasto quella stessa contraddizione tra natura e “progresso” che segna i nostri giorni, così come nella “non apparente”, ma reale, possibilità di accostamento, la speranza futura di un percorso comune.

Immagini

Luca Scacchetti

Designer

Architetto dal carattere melanconico, instabile e a volte collerico. Di animo generoso, buon amico e galantuomo insofferente alla stupidità e infastidito da tutto ciò che è vistoso, ricerca incessantemente, misura ed adeguatezza e rapporto di coesistenza tra ciò che c’era e ciò che ci sarà.

Gode di reputazione di architetto con propria linea e stile, in realtà (chi ben lo consoce) sa che spesso non sa quello che fa, la mano spesso lo comanda e si auto-ritiene ancora un ammasso di eterogeneo in una continua ricerca tra urbanistica, architettura, interni, design e letteratura scritta e disegnata.  In equilibrio precario tra tradizione e quanto più di contemporaneo si possa immaginare spesso finisce coscientemente a farsi comandare dai luoghi e dalla terra.   

Materiali

Essenze e finiture
Briccole
Elementi in Metallo e Finiture
Effetto Titanio spazzolato opaco
Effetto rame antico spazzolato opaco
Effetto bronzo antico spazzolato opaco
Effetto acciaio spazzolato opaco
RAL 3020 rosso traffico
RAL 9005 nero intenso
RAL 8019 marrone grigiastro
RAL 7037 grigio polvere
RAL 7035 grigio luce
RAL 9016 bianco traffico
RAL 9010 bianco puro
RAL 1013 bianco perla
RAL 9002 bianco grigiastro
RAL 9001 Bianco Crema
Ferro naturale, finitura a olio (versione standard)
Ferro Laccato Effetto "Irondust"

Scheda tecnica

Natural Living

Ogni acquirente che acquista un prodotto Riva 1920 riceverà in dono una piccola pianta, su richiesta, per restituire il favore alla natura che ha prodotto il legno utilizzato per la produzione del mobile acquistato.

 

L’immagine proposta è puramente indicativa e potrebbe pertanto non essere perfettamente rappresentativa.
L’imballo in legno è stato sostituito con quello in cartone riciclato per un minor impatto sull’ambiente.

Scarica il modulo