BRIC

Mario Bellini

SHARE

Tavolo tondo con top stondato a liste incollate di briccola, dotato di quattro gambe in rovere tornite a tortiglione con posizione centrale ed inclinata.

Finitura: a base di cera naturale di origine vegetale con estratti di pino

Immagini

Mario Bellini

Designer

Mario Bellini è un architetto e designer noto in tutto il mondo. Ha ricevuto il Premio Compasso d'Oro otto volte e 25 delle sue opere sono nella collezione permanente del MoMA di New York, che gli ha dedicato una retrospettiva nel 1987. E' stato direttore della rivista Domus (1985-1991). Ha progettato numerose mostre d’arte e di architettura sia in Italia, sia all'estero, l’ultima a Palazzo Reale con i capolavori di Giotto (2015). Dal 1980, si dedica prevalentemente all'architettura. Tra gli edifici progettati e realizzati figurano il Quartiere Portello di Fiera Milano, il Centro Espositivo e Congressuale di Villa Erba a Cernobbio (Como), il Tokyo Design Centre in Giappone, l’America Headquarters di Natuzzi negli Stati Uniti, la National Gallery of Victoria a Melbourne, gli Headquarters della Deutsche Bank a Francoforte, il Museo di Storia della Città di Bologna, l’edificio per il Dipartimento delle Arti Islamiche al Louvre di Parigi, e il nuovo Centro Congressi di Milano, il più grande d'Europa. I progetti attualmente in corso sono il nuovo Museo del Foro (Antiquarium) di Roma, l’Airterminal internazionale di Roma-Fiumicino (2014-2016), il Parco Scientifico e Tecnologico di Genova e la "Generali Academy" di Trieste (2015-2016). Ha diversi progetti in fase di studio, tra i quali, la "Nuova Eco-City" di Zhenjiang in Cina (2013- 2018) e un grande complesso sportivo, culturale e residenziale in Qatar (2014-2022). Nel 2015 la Triennale di Milano gli ha assegnato la Medaglia d’oro alla carriera per l’Architettura e a ottobre 2016 gli dedicherà una mostra retrospettiva.

Materiali

Essenze e finiture
BRICCOLA

Scheda tecnica

Natural Living

Ogni acquirente che acquista un prodotto Riva 1920 riceverà in dono una piccola pianta, su richiesta, per restituire il favore alla natura che ha prodotto il legno utilizzato per la produzione del mobile acquistato.

 

L’immagine proposta è puramente indicativa e potrebbe pertanto non essere perfettamente rappresentativa.
L’imballo in legno è stato sostituito con quello in cartone riciclato per un minor impatto sull’ambiente.

Scarica il modulo