Luca Scacchetti

Architetto dal carattere melanconico, instabile e a volte collerico. Di animo generoso, buon amico e galantuomo insofferente alla stupidità e infastidito da tutto ciò che è vistoso, ricerca incessantemente, misura ed adeguatezza e rapporto di coesistenza tra ciò che c’era e ciò che ci sarà.

Gode di reputazione di architetto con propria linea e stile, in realtà (chi ben lo consoce) sa che spesso non sa quello che fa, la mano spesso lo comanda e si auto-ritiene ancora un ammasso di eterogeneo in una continua ricerca tra urbanistica, architettura, interni, design e letteratura scritta e disegnata.  In equilibrio precario tra tradizione e quanto più di contemporaneo si possa immaginare spesso finisce coscientemente a farsi comandare dai luoghi e dalla terra.   

Mostra prodotti