+

Stanze. Altre filosofie dell'abitare - LA TRIENNALE MILANO, ITALY

Andrea Anastasio- Risonanze 

Main partner: Riva 1920

La progettazione della stanza nasce dalla riflessione sullo spazio dell'abitare come luogo dove si esplica la coesistenza quotidiana di molteplici potenzialità relazionali dell'essere umano.

In particolare, sulla possibilità di affermare o di negare la dimensione dell'ascolto di sè, dell'altro e del mondo. Il progetto intende dare forma ad un insieme di polarità, che sono state individuate nella riflessione sullo spazio domestico. interno-esterno; microcosmo-macrocosmo; isolamento-relazione; chiuso-aperto; dialogo-indifferenza, sanità-malattia. Dopo aver individuato gli elementi d'arredo essenziali allo svolgimento della vita quotidiana; tavolo-letto-contenitore (REALIZZATI DA RIVA 1920 questi sono stati disposti nello spazio della stanza in modo tale da poter tracciare due assi, quasi a suggerire l'intersezione di due stanze e sono stati fatti attraversare da una tenda semi-trasparente che li taglia a metà. La scissione dei mobili, pur alternandosi in modo sostanziale, non ne preclude  la funzionalità, acuendone gli aspetti simbolico-narrativi.